Carrello  articoli: 0 - 0,00€
 

Chi siamo

Nell’aprile 2019 è stata rifondata a Varese la NEM srl che raccoglie, nel nome e negli intenti editoriali, l’eredità della gloriosa casa editrice varesina Editrice Magenta (creata e animata da Bruno Conti fra gli anni Cinquanta e Settanta) e della Nuova Editrice Magenta, fondata nel 1999 per iniziativa di Dino Azzalin, medico, poeta e scrittore varesino, e di Angelo Maugeri, poeta e allora presidente degli scrittori della Svizzera italiana, appoggiati dalle rispettive mogli, Alessandra Benci e Rossella Carcaterra.

La casa editrice intende continuare la promozione di opere letterarie di qualità e la valorizzazione di giovani autori esordienti, ampliando i generi e le collane: in particolare, una collana di pubblicazioni di letteratura di viaggi a sfondo solidale e una sulle etnie scomparse o in via di estinzione. Anche la presenza online è stata completamente rinnovata con un nuovo sito che presenta ed offre l'intero catalogo di NEM.

Soci fondatori della nuova NEM sono, oltre allo stesso Dino Azzalin, alla moglie Alessandra e al figlio Riccardo, anche Glauco Daverio, Gabriele Sprocati, Alberto Mentasti, Paola Mazzucchelli, Giancarla Giorgetti e Rita Clivio. I nuovi soci, che compongono anche il comitato editoriale, uniscono le loro esperienze in ambiti diversi (dall’editoria al mondo bancario, dal marketing al giornalismo) per guidare la nuova casa editrice di fronte alle sfide del futuro.

L’Editrice Magenta s’impose all’attenzione della cultura italiana per una serie di pubblicazioni d’alto livello, fra cui spiccano le antologie poetiche Linea Lombarda e Quarta generazione. Con Linea Lombarda: 6 poeti, curata da Luciano Anceschi (Sereni, Erba, Risi, Modesti, Orelli, Rebora) e pubblicata nel 1952, e con la fortunata Quarta generazione, curata da Piero Chiara e Luciano Erba nel 1954, l’Editrice Magenta pubblicò due volumi divenuti presto pietre miliari nel percorso della poesia e della letteratura italiana del Novecento ed entrò a pieno titolo nel panorama letterario nazionale.

L’attività di Conti, coadiuvato e sostenuto da Anceschi, cattedratico di Estetica all’Università di Bologna, proseguì con fervore per alcuni anni con edizioni di autori quali Edoardo Sanguineti, Helle Busacca, Giuseppe Guglielmi, Alfredo Giuliani, Renzo Modesti, Giuliano Gramigna, traduzioni e saggi critici, filosofici e letterari.

Non va dimenticato l’importante strumento critico costituito dalla rivista trimestrale di cultura Nuova presenza, diretta tra gli anni Sessanta e Settanta da Franco Floreanini e Giuliano Gramigna, che faceva capo alla Magenta (Magenta era in realtà la cartolibreria, situata nell’omonima via, che il Conti gestiva con la sorella).

L’attività della casa editrice si fermò con la morte dei suoi due principali animatori, Bruno Conti e Luciano Anceschi, scomparsi all’inizio degli anni Novanta. Alcuni testi sono ancora disponibili per i collezionisti rivolgendosi direttamente alla Casa Editrice.

Anche la Nuova Editrice Magenta si è caratterizzata per la qualità e la raffinatezza, nonché il coraggio, delle sue scelte editoriali, come il libro d’esordio, Una missione fortunata e altri racconti, inedito di Guido Morselli.

Dal 2009 Dino Azzalin e la moglie hanno continuato l’attività portando il catalogo a circa 70 pubblicazioni, suddivise in 7 collane. Molti di questi testi hanno vinto premi nazionali e sono stati oggetto di studi universitari e di importanti interventi di critica letteraria.

 
NEM srl
Via Brunico, 50. 21100 Varese

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per garantirne il corretto funzionamento e per capire come viene utilizzato, con il fine di migliorarne l'esperienza d'uso. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui: Cookie Policy.